ANNO 4 n° 298
Interforze 2012: la Polizia approda in finale
Duello combattuto contro gli avvocati, finisce 5-2 dopo supplementari

POLIZIA DI STATO - PIANETA GIUSTIZIA 5-2

POLIZIA DI STATO: Mastrorosato, Buzzi, Varletta, Croci, Cristiani, Sassara, Lucarelli, Pezzato, Farnetti, Capotosto, Santi. A DISPOSIZIONE: Gemini, Mazzoni, Fiasco, Salta, Di Prospero, Carlucci. ALLENATORE: Fioramanti

PIANETA GIUSTIZIA: Del Lungo, Moscaroli, Pagani, Proietti, Mariottini, Nobili, Fiorani, Calandrelli, Marcoccia, Bandiera, Barili A DISPOSIZIONE: Lupidi, Mecarini, Fallucchi, Barbacci, Ricci, Micci, Ferreri ALLENATORE: Nardecchia

RETI Buzzi, Santi, Salta, Capotosto, Di Prospero (Polizia di Stato); Marcoccia, Proietti (Pianeta Giustizia)

ARBITRO Centi di Viterbo

VITERBO - Quella tra Polizia di stato e Pianeta Giustizia è stata una delle più belle partite del torneo, le due squadre messe bene in campo si sono affrontate senza tatticismi tanto che si sono viste belle azioni da entrambe le parti. E' la Polizia che approda in finale ma onore e meriti anche au sconfitti.

Comincia forte la Polizia che in dieci minuti calcia due calci d’angolo e colpisce la traversa con Farnetti e al 12' passa in vantaggio con Buzzi. Passano cinque minuti e gli avvocati pareggiano con Marcoccia.

La partita è piacevole, le azioni si susseguono da una parte e dall’altra e al 21' su punizione Nobili colpisce la traversa. Al 27' Sassara, uno dei migliori, crossa da destra e Santi di testa mette in rete grazie anche ad una incertezza del portiere, il Pianeta Giustizia reagisce e negli ultimi dieci minuti arriva spesso in area e almeno in tre occasioni non trova il gol grazie alle parate di un ottimo Mastrorosato.

Inizia il secondo tempo e anche con le varie sostituzioni la partita è piacevole con continui rovesciamenti di fronte fino al 2' minuto di recupero quando su un attacco del Pianeta Giustizia la palla oltrepassa la linea di fondo, i giocatori si fermano ma l’arbitro non fischia e Proietti riceve la palla e segna a porta vuota. Grandi proteste della Polizia, vola qualche parola di troppo ma alla fine tutto si calma e si va ai supplementari, due tempi da 10 minuti.

Comincia forte la Polizia e al 2' Farnetti viene atterrato in area, rigore netto, batte lo stesso e colpisce il palo esterno, si prosegue e un minuto dopo Salta crossa da destra il pallone si impenna e va ad infilarsi nell’angolo opposto della porta scavalcando il portiere, 3-2 per la Polizia che continua a creare occasioni e Capotosto al 6' sfiora il gol con un pallonetto.

Inizia il secondo tempo e la Polizia al 2' va di nuovo in gol con Capotosto che mette in rete su respinta del portiere consolidando così la classifica di capocannoniere con 8 reti. Reagiscono gli avvocati ma Mastrorosato è insuperabile: al 5' ennesima discesa di Sassara cross per Di Prospero che segna con un bel tiro angolato. Finisce così la partita 5-2 per la Polizia di Stato, un risultato troppo penalizzante per il Pianeta Giustizia che ha disputato una ottima partita.

La Polizia va in finale per il quarto anno consecutivo dove incontrerà l’Aeronautica Militare, come lo scorso anno, o i Vigili del Fuoco, come due anni fa. Lo sapremo questa sera dopo la fine della seconda partita di semifinale che vede di fronte i Vigili del Fuoco e L’Aeronautica Militare, e anche questa si prospetta una bella partita.

''Questo torneo è una bellisima realtà per la città di Viterbo - dice l'avvocato Ottavio Capparella, dirigente della squadra del Pianeta Giustizia - da incentiare a far si che le istituzioni si posano sensibilizzare a queste manifestazioni in modo che possa continuare nei prossimi anni''.

''Dopo il Trofeo Morucci di ciclismo, è l’unica manifestazione che dura da tanti anni - fa notare Valter Giurini, dirigente della squadra della Polizia di Stato, quest’anno anche organizzatore insieme a Paolo Scoponi - se pur fra tante difficoltà in quanto non c’è più il ricambio dei giocatori, cercheremo di farlo durare più a lungo possibile''.




Facebook Twitter Rss